Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Calabria, l'ondata di caldo non dà tregua: brucia il Catanzarese

Calabria, l'ondata di caldo non dà tregua: brucia il Catanzarese

L'ondata di caldo che da alcuni giorni interessa la Calabria non dà tregua ai vigili del fuoco.

Numerosi incendi hanno impegnato i vigili del comando di Catanzaro. Nella giornata di mercoledì un grosso incendio di arbusti e macchia mediterranea si è sviluppato per cause in corso di accertamento nel comune di Gizzeria, località Caposuvero. Le fiamme sono arrivate a lambire a monte la corsia sud dell"autostrada A2 del Mediterraneo ed, a valle, la SS18 senza creare particolari disagi al transito veicolare. L'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Lamezia Terme con supporto dei volontari del distaccamento di Martirano protrattosi per diverse ore è valso la completa estinzione.

Dalle ore 10.40 circa di giovedì un vasto incendio di arbusti e macchia mediterranea ha impegnato numerose squadre del comando di Catanzaro sede centrale, distaccamento di Soverato e volontari del distaccamento di Girifalco. Il rogo, le cui operazioni di spegnimento si sono concluse questa mattina alle 03.30 ha interessato il costone di montagna delle località di Caminia e Santa Maria del Mare Torrazzo nel comune di Staletti sul litorale Ionico catanzarese.

L'incendio, sviluppatosi in zona impervia non raggiungibile con i mezzi di soccorso, si è propagato velocemente verso le abitazioni delle due località estive ma tempestivamente circoscritto senza particolari disagi per gli abitanti. Questa notte due fronti di fuoco ancora attivi nella zona alta della montagna hanno impegnato sino alle prime luci dell’alba le unità dei vigili del fuoco. Sul posto in supporto personale di Calabria Verde.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook