Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Notte di incendi a Catanzaro, fiamme minacciano abitazioni e polmoni verdi - VIDEO

Notte di incendi a Catanzaro, fiamme minacciano abitazioni e polmoni verdi - VIDEO

Oltre che nella frazione Pratora, altri roghi di grossa entità sono in corso in queste ore a Tiriolo, a Simeri Crichi e sulle colline di Zagarise nella Presila Catanzarese. 

Sono 46 gli interventi in atto per incendi boschivi in Calabria. I vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile stanno lavorando senza soluzione di continuità per domare le fiamme che imperversano nella frazione di Pratora, sotto il ponte Corace a Catanzaro. Il fuoco, alimentato dalle fiamme, ha minacciato le abitazioni, provocando preoccupazione tra i residenti del quartiere Cavita. La situazione è per il momento sotto controllo ma c’è timore perché le alte temperature potrebbero aiutare le fiamme a riprendere vigore.

Ha ripreso già vigore, invece, nella tarda serata e nella notte l'incendio che da alcuni giorni sta interessando provocando notevoli danni al patrimonio ambientale e paesaggistico, la pineta di Siano, uno dei polmoni verdi di Catanzaro. Le fiamme avanzano su più fronti e il fumo più volte ieri ha avvolto la zona nord e il centro del capoluogo.

Nel tardo pomeriggio, sempre di ieri, grazie al lavoro dei vigili del fuoco, all'apporto dei canadair e di tutto il personale impegnato il rogo sembrava essere stato domato. Il vento che ha soffiato in tarda serata ha fatto rinvigorito le fiamme. Altri roghi di grossa entità sono in corso in queste ore a Tiriolo, a Simeri Crichi e sulle colline di Zagarise nella Presila Catanzarese.

Il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, prefetto Laura Lega, ed il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ing. Guido Parisi, nel pomeriggio di ieri hanno raggiunto la sede del Centro Polifunzionale di Lamezia Terme dei Vigili del Fuoco, dove ha avuto luogo un incontro operativo con il direttore regionale dei vigili del fuoco della Calabria Ing. Maurizio Lucia e con i comandanti provinciali della regione, alla presenza delle Rappresentanze del personale.

Potenziato l'organico

E’ stato fatto il punto della situazione e, quindi, sono state disaminate in maniera approfondita le criticità derivanti dalla situazione emergenziale in essere che da giorni interessa la nostra regione. Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, in ragione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8 agosto 2021, con il quale è stata disposta la mobilitazione straordinaria del servizio nazionale di protezione civile a supporto della regione Calabria, ha fortemente potenziato il dispositivo VV.F. regionale con l’invio di sezioni operative in assetto AIB provenienti dal Piemonte, dalla Lombardia, dal Veneto, dal Friuli Venezia Giulia e dalla Emilia Romagna. Tali Sezioni Operative si aggiungono al dispositivo VV.F. in forza in regione, schierato dai vari Comandi provinciali con il massimo potenziale operativo ed alle squadre VV.F. già schierate in forza della convenzione stipulata con la regione Calabria e Calabria verde (ulteriori n. 13 squadre oltre ad unità operanti nelle sale operative ed al servizio dei Direttori delle Operazioni di Spegnimento).

Tutti i fronti caldi

Dal 1 luglio ad oggi sono oltre 4500 gli interventi espletati in Calabria per i soli incendi boschivi e di vegetazione che in molti casi sono arrivati a lambire abitazioni e strutture di ogni genere. Attualmente tra le numerose criticità si segnalano:

Catanzaro

Settingiano, Catanzaro (Pineta in loc. Siano), Decollatura, Gagliato, Borgia, Isca sullo Ionio

Cosenza

Belvedere marittimo, Paola, Pietrafitta

Crotone

Mesoraca

Reggio Calabria

Reggio Calabria (Santa Domenica), Ardore, Grotteria, Calanna, San Roberto, Cittanova, San Luca.

Vibo Valentia

Pizzo-Sant'Onofrio

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook