Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Colpi di pistola a Ricadi, il presunto autore resta in carcere

Colpi di pistola a Ricadi, il presunto autore resta in carcere

Nulla da fare per Nicola Cilurzo, 51 anni di Vena Superiore, frazione di Vibo Valentia. L’uomo, che avrebbe sparato lo scorso 16 febbraio nella piazza di Ricadi, almeno tre colpi di pistola contro Antonio Paparatto, rimarrà dietro le sbarre. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Vibo Marina Russo ha convalidato il fermo, ravvisando le ragioni della detenzione in carcere. Nicola Cilurzo, arrestato pochi giorni addietro, deve rispondere infatti di tentato omicidio aggravato, detenzione e porto d’arma da fuoco in luogo pubblico. Non è ancora stata ritrovata, invece, l’arma dalla quale sono partiti almeno tre colpi di pistola nei confronti di Paparatto, anch’egli dileguatosi per alcune ore.
Sul luogo del grave episodio, accaduto alla presenza di svariate persone, poco prima delle otto del mattino, Cilurzo, che avrebbe provato a colpire il suo obiettivo all’esterno di un bar, sarebbe stato accompagnato da un altro individuo del quale ancora non si conosce l’identità. Solo per pura casualità, la vittima designata è riuscita a schivare i colpi, due dei quali si sono conficcati nella sua auto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook