Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Catanzaro, ecco il nuovo ufficio giudiziario. E Gratteri: “Detenzioni ingiuste? Leggenda”

Catanzaro, ecco il nuovo ufficio giudiziario. E Gratteri: “Detenzioni ingiuste? Leggenda”

Tradizione e innovazione, dai totem hi-tech agli archi in pietra del 1.400, tutto racchiuso nella nuova sede della Procura della Repubblica di Catanzaro. Questa mattina il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri ha illustrato ai giornalisti la nuova organizzazione dell’ufficio giudiziario che adesso avrà a disposizione 2mila metri quadri. Al piano terra intorno al chiostro dell’ex convento dei frati osservanti sono ospitati gli uffici aperti al pubblico. All’esterno è stata realizzata una struttura completamente ecocompatibile senza plastica e con pannelli esterni capaci di assorbire energia solare. Ai piani superiori le stanze dei magistrati e della polizia giudiziaria. Ma nella visione di Gratteri manca ancora un tassello: un parcheggio sotterraneo. Nell’occasione Gratteri, che ha presentato domanda per la Procura di Napoli, ha precisato: “La leggenda delle ingiuste detenzioni a Catanzaro almeno da quando ci sono io è assolutamente falsa”.

Solidarietà a Gratteri

“Solidarietà a Nicola Gratteri per il messaggio minaccioso comparso su TikTok nel corso di una diretta social. Quei toni carichi di allusioni intimidatorie non scalfiranno la determinazione del magistrato, piuttosto squalificano e connotano nel senso più deteriore chi le ha scritte”.

Lo scrive su Twitter Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook