Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Vibo, lo stadio passa dal demanio al Comune

Vibo, lo stadio passa dal demanio al Comune

Un iter iniziato nel lontano 2013, grazie all’epoca al cosiddetto “federalismo demaniale”, e completato stamattina con le firme nell’aula consiliare del Comune di Vibo. Lo stadio “Luigi Razza” passa dal Demanio al Comune. Un risultato importante sul quale si è avviata un’importante accelerazione negli ultimi mesi grazie ad un lavoro di squadra svolto dal vicesindaco Pasquale Scalamogna, dagli assessori Falduto e Russo e dal presidente del Consiglio comunale Putrino.

Lo storico passaggio dello stadio dal demanio al Comune è stato ufficializzato nel corso di una conferenza stampa tenutasi stamattina nell’aula consiliare alla presenza del sindaco Maria Limardo, dello stesso Scalamogna e dei rappresentati dell’Agenzia del Demanio: Vittorio Vannini, direttore regionale dell’Agenzia Demanio Calabria e della vicedirettrice della stessa agenzia, Teodora Neri.

Da oggi, dunque, il Comune di Vibo non dovrà pagare più alcuna spesa (per arrivare a tale risultato Palazzo Luigi Razza ha dovuto saldare un debito di 80mila euro). Inoltre, prosegue l’interlocuzione tra i due enti per rimettere in mano al Comune una serie di locazioni importanti: tra questi c’è anche il convento agostiniano ed ex carcere sito nel centro storico cittadino

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook