Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Rissa in Rosarno-Real Pizzo: gara sospesa e tre calciatori in ospedale IL VIDEO

Rissa in Rosarno-Real Pizzo: gara sospesa e tre calciatori in ospedale IL VIDEO

Partita sospesa e tre calciatori in ospedale. Una domenica da dimenticare. È il triste bilancio registrato a Rosarno per l'attesa partita che vedeva protagonisti i giocatori rosarnesi contro la Real Pizzo. Quando la sfida era sullo 0-0, nella ripresa, si è scatenata una improvvisa caccia all’uomo. Tanto che Beniamino Baratta, Andrea Michienzi e Joaquin Mottura sono stati accompagnati in ospedale  per essere medicati. Hanno riportato contusioni varie, una commozione cerebrale ed uno dei tre giocatori anche un’infrazione oculare. Una rissa scoppiata all'improvviso che ha visto diversi giocatori coinvolti, come si vede nel video che pubblichiamo.
Le immagini sono inequivocabili: calci, spintoni, pugni e sputi. Alla rissa tra i giocatori si sono poi aggiunti alcune persone arrivate dalle tribune, dopo una invasione di campo come testimoniano le immagini: in un attimo alcuni individui sono entrati sul terreno di gioco, scagliandosi contro i giocatori napitini che hanno provato a difendersi. L’arbitro a quel punto ha decretato così la sospensione della partita al 15' della ripresa ed ora sarà il giudice sportivo a determinare le sanzioni in base al referto del direttore di gara. Inevitabile che scatti una serie di daspo per i facinorosi, oltre a sanzioni elevate per la squadra di casa. La squadra ospite, verosimilmente, chiederà la vittoria a tavolino.

La nota del Rosarno

"Le vicende accadute sono sicuramente spiacevoli ma mal documentate, a spese della nostra squadra e dei ragazzi in campo. Tutto è partito da un brutto episodio del quale non è stato riportato nulla nei vari filmati che circolano sul web. È facile basarsi su spezzoni di video (che rappresentano senza dubbio delle scene spiacevoli), ma non è corretto diffondere una versione sbagliata dei fatti mettendo in cattiva luce i ragazzi e l’intera società, senza considerare il contesto in cui tutto si è verificato e il fattore scatenante che non è dipeso da noi. Dispiace che l’ambiente e il clima di festa che si erano costruiti siano stati rovinati così. Chiediamo scusa agli spettatori venuti a sostenere la squadra per il pessimo spettacolo. Speriamo che tutto si possa risolvere e che i fatti accaduti vengano riportati e analizzati in maniera corretta e veritiera).

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook