Lunedì, 06 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Centrale operativa territoriale, i servizi restano a Pizzo VIDEO

Centrale operativa territoriale, i servizi restano a Pizzo VIDEO

Certamente la città ha perso una grande occasione, visto che l’ospedale non diventerà Casa di comunità. Ormai infatti è troppo tardi: ha preso consistenza il progetto per trasformarlo in Centrale operativa territoriale (Cot). Ma se indietro non si può tornare, si può sempre aggiustare il tiro. Di sicuro non saranno soppressi i servizi sino ad ora erogati, qualcuno anche potenziato; e ritorna la Radiologia. Ieri mattina il direttore sanitario Asp, Matteo Galletta, è stato presso la struttura sanitaria ed ha toccato con mano tanto le sue criticità quanto le sue potenzialità. Ad accompagnarlo il sindaco Sergio Pititto (con lui il vice sindaco, Vincenzo Pagnotta, il presidente del Consiglio Franco Procopio, le assessore Marina Betrò e Stefania Calfapietra ed i consiglieri Teresa De Fina e Gioacchino Puglisi. Oltre al consigliere di opposizione Emilio De Pasquale).

Delle novità previste, e qualcuna anche in cantiere, se ne parlerà in un Consiglio comunale aperto (richiesto dalle opposizioni). Di sicuro la proiezione sulla struttura napitina non è limitata al Cot, offrendo infatti anche altri servizi. D’altronde Pizzo ha un bacino di utenza notevole, grazie alla sua posizione strategica e all’interno del Centro servizi sanitari e socio-sanitari “Santa Maria del Carmine” operano grandi professionisti. Ne è convinto anche il sindaco Pititto: "Vogliamo garantire servizi di prossimità, ben consapevoli che non tutti abbiano la possibilità di raggiungere il capoluogo o le altre strutture. Intanto ringrazio il consigliere regionale Michele Comito che ha favorito questa sinergia tra Ente e Asp".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook