Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Cinema a scuola, un progetto a Monterosso Calabro - Video

Con la fine dell’anno scolastico si è concluso il progetto “Cinema a scuola”, realizzato a Monterosso Calabro. L’iniziativa, nata da un’idea del sindaco Antonio Giacomo Lampasi e fortemente sostenuta dalla dirigente scolastica Eleonora Rombolà, ha visto gli alunni delle scuole monterossine protagonisti di un cortometraggio sull’integrazione. Grazie alle lezioni tenute dal regista Enzo Carone e dalla sceneggiatrice Manuela Capalbo, i ragazzi hanno lavorato a tutte le fasi di realizzazione del film, dalla scrittura del soggetto al prodotto finale, seguendo un vero e proprio corso base di cinematografia.

Oggi vi è stata la lezione conclusiva, che ha visto gli alunni impegnati nel montaggio del cortometraggio; quest’ultimo verrà presentato a breve presso il teatro comunale. Tutti i ragazzi hanno manifestato grande entusiasmo nel partecipare attivamente al progetto, dimostrandosi talentuosi sia nell’interpretazione che nella preparazione tecnica dell’opera filmica. I docenti hanno accompagnato gli alunni nell’iniziativa, sensibilizzandoli ad un tema delicato e a nuove esperienze didattiche.

"Cinema a scuola - ha affermato il primo cittadino- rientra tra i progetti culturali finanziati dalla Regione Calabria, che a Monterosso trovano fondamento nel festival “L’arte del corto…”, evento cinematografico di notevole spessore, che sta portando il paese oltre i confini nazionali". Il piccolo centro dell’area Angitola, infatti, negli ultimi anni è stato rilanciato a livello internazionale attraverso film e cortometraggi: ha attirato l’attenzione di attori illustri, quali Tony Sperandeo e Barbara Bacci, nonché l’interesse dei videomaker della Camera della Moda Italiana e di altre prestigiose produzioni, che hanno inteso girare lavori proprio a Monterosso Calabro.

"Essendo, dunque, la cultura cinematografica una grossa potenzialità del paese-ha sottolineato il regista Carone- è importante avvicinare i giovani a questa forma d’arte, fornendo loro i primi strumenti del mestiere".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook