Domenica, 18 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo

A Vibo è corsa a dolci e regali per far vivere ai bambini la tradizione della Befana

L’Epifania, che ” tutte le feste porta via”, si apre con un trend positivo, specie nel comparto giocattoli, ma con un budget più contenuto rispetto allo scorso anno. Quest’anno le famiglie hanno puntato sul regalo di Natale, lasciando ai nonni il compito di fare incetta di calze e balocchi. "Non intendiamo deludere i nipotini – commentano i nonni – ma ci limiteremo a cioccolatini e caramelle".

Per i bambini si sa Babbo Natale è importante, ma la Befana è un’altra cosa. Il fascino della sorpresa dentro la calza ha sempre la sua emozione. Quest’anno in particolare si assiste a un recupero della tradizione più antica, con un’Epifania più attenta alle aspettative dei più piccoli. Ad andare a ruba sono le calze di Masha e Orso, Peppa Pig e Spiderman.

C’è anche chi non disegna il pacchetto ”fai da te”, non solo per una questione di risparmio, ma soprattutto per avere la possibilità di scegliere singolarmente i doni da confezionare. Per i piú piccoli, da zero a tre anni, la scelta ricade sempre più spesso sul buono acquisti da spendere per vestitini, pannolino, omogeneizzati. Tutta roba utile, che in tempo di crisi non fa mai male.

La folkloristica vecchina, a bordo della sua scopa volante, atterrerà, dunque, in quasi tutte le case dei vibonesi, che in queste ore stanno prendendo di mira discount, negozi di giocattoli, attività commerciali con prodotti specificatamente destinati ai bambini. La spesa in media non supera i 20 euro a calza, anche se ci saranno consumatori che sforeranno il budget di 30 euro a regalo.

Ma c’è chi, attento alle offerte, ha cercato di fare acquisti oculati, per non scontentare i bambini e neppure le tasche. Occhio anche ai prodotti di qualità, infatti, trattandosi di minori, le famiglie hanno preferito rivolgersi a negozi di fiducia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook