Lunedì, 30 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Briatico omaggia Francesco Repice, è sua la voce della vittoria nella notte di Wembley

Briatico omaggia Francesco Repice, è sua la voce della vittoria nella notte di Wembley

Gli occhi lucidi e quel legame indissolubile con la Calabria: “Qui tutto ebbe inizio ed è qui che terminerò di vivere i miei giorni. Questa terra è parte di me”

L’eco della vittoria nella notte di Wembley, con l’Italia campione d’Europa, è ancora forte. La sua voce inconfondibile ha trascinato, ha emozionato come solo lui sa fare. Francesco Repice, radiocronista di Radio1, sta trascorrendo qualche giorno di relax in Calabria nella “sua” Tropea. Mare, pesca, riposo e buona cucina prima di rituffarsi in quella cuffia che lo attende a breve per l’inizio della Serie A al via il 21 agosto.

Ieri sera l’amministrazione comunale di Briatico, a pochi km da Tropea, ha conferito un riconoscimento a Francesco Repice: accompagnato dagli amici di una vita ha trascorso qualche momento di spassionata condivisione. Un’informale chiacchierata con il sindaco Lidio Vallone, con gli amministratori e con i tanti simpatizzanti che lo hanno voluto salutare. E poi quel momento emozionante, con la riproduzione dell’audio dei rigori contro l’Inghilterra che hanno permesso all’Italia di conquistare l’Europeo.

Gli occhi lucidi di Repice e quel legame indissolubile con la Calabria: “Qui tutto ebbe inizio ed è qui che terminerò di vivere i miei giorni. Questa terra è parte di me”. E chissà che in futuro non arrivi una radiocronaca in dialetto calabrese che Repice parla benissimo: “E’ un’idea che ho in mente, quella di raccontare una partita di livello internazionale, 95 minuti da vivere in dialetto. Io credo che sarebbe una cosa che verrebbe apprezzata”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook