Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Nella spirale della criminalità
MILETO

Nella spirale della criminalità

di
mileto, Catanzaro, Calabria, Archivio
Nella spirale della criminalità

Mileto è senza pace. Lunedì sera un altro incendio, di probabilmente natura dolosa, ha creato allarme e preoccupazione tra i cittadini. Le fiamme hanno semidistrutto una Smart, di proprietà di un artigiano. L’episodio si è verificato nella zona di via Kennedy, intorno alle 20.30. Ancora non vi è alcuna conferma, ma tutto lascia pensare che l’utilitaria sia stata prima cosparsa di liquido infiammabile e poi incendiata.

Scattato l’allarme sul posto sono giunti i Carabinieri della stazione di Mileto, guidati dal maresciallo Alessandro Demuru che hanno effettuato i primi rilievi e avviato le indagini.

Il grave episodio di lunedì sera è solo l’ultimo di una lunga serie di fatti delittuosi che si sono verificati nelle ultime settimane sul territorio miletese. La lunga scia di episodi sinistri comprende il ferimento di un pensionato di San Calogero nel corso di una lite con un fratello, i colpi di fucile ai danni di un garage di via Garibaldi nella frazione Paravati, gli incendi di due casolari, la rapina ai danni di un supermercato di via Ugo La Malfa a cui è seguita la tempestiva individuazione del presunto responsabile, la messa a soqquadro nel complesso del nuovo episcopio dell’appartamento occupato da tre suore filippine, nonché l’avvelenamento di una cagnolina di nome Luna che faceva compagnia a un giovane diversamene abile, un episodio che ha suscitato anche l’attenzione del programma “Le Iene”. Infine, il furto con scasso di domenica in via Chiesa all’interno dei locali di “Posta privata Nazionale” e l’incendio della Smart lunedì sera nella zona di via Kennedy.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook