Domenica, 25 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
CORTE D'APPELLO

Omicidio Cricrì, pena dimezzata per Ciancio: esclusa la premeditazione del delitto

di

Da trenta a quattordici anni. Non un ritorno nel tempo, ma la riduzione (più della metà) della condanna inflitta in primo grado ad Alfonsino Ciancio, 29 anni di Gerocarne.

La sentenza della Corte d’assise d’appello di Catanzaro è arrivata nel primo pomeriggio di ieri con la condanna del giovane a 14 anni di reclusione rispetto ai 30 che gli erano stati inflitti nel settembre dello scorso dal gup, al termine del processo con rito abbreviato, per l’omicidio di Giuseppe Damiano Cricrì, 48 anni di Melicuccà di Dinami.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook