Martedì, 11 Dicembre 2018
IL CASO

Capistrano, ladri prendono di mira un pastore disabile e gli rubano gregge e cani

di
capistrano, furto, gregge, ladri di pecore, Vincenzo Ceniti, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Gregge al pascolo

Furto di bestiame in località Driale-Netto, nelle campagne di Capistrano. Un gesto già di per se vile perché diretto verso un comparto che va avanti tra mille difficoltà, ma che diventa veramente vigliacco quando a esserne vittima è una persona diversamente abile.

E nelle campagne di Capistrano obiettivo dei ladri è stato proprio Vincenzo Ceniti, allevatore di 53 anni disabile, il quale per trarre i mezzi di sostentamento, si dedica, da sempre, all’allevamento di capre. I ladri, dopo aver scassinato la porta, si sono introdotti nell’ovile portando via con un camion, tutte le 38 capre e anche due cani.

Ad accorgersi del furto è stato lo stesso allevatore quando, di buon mattino, come di solito, si è recato all’ovile per mungere le caprette prima di portarle al pascolo. Un primo momento di incredulità, poi una vera e propria mazzata è caduta in testa al 53enne che ha dato sfogo alla propria disperazione anche perché le capre erano la sua unica fonte di sostentamento e le sue condizioni i economiche non gli consentono di comprarne altre. Insomma una tragedia per il pastore che vive nel centro abitato di Capistrano nei pressi della chiesa.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X