Mercoledì, 19 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
'NDRANGHETA

Operazione "Tisifone" a Crotone, si è costituito Devona: Nicoscia è ancora ricercato

di
crotone, ndrangheta, operazione tisifone, Antonio Nicoscia, Rocco Devona, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Le intercettazioni dell'operazione Tisifone

Si è consegnato ieri mattina in questura il 34enne Rocco Devona che non era stato rintracciato giovedì mattina durante il blitz dell’operazione “Tisifone”. Devona, già condannato nel processo Eracles per mafia (ha scontato 3 anni 6 mesi e 20 giorni), è accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso anche nell’indagine “Tisifone”. Considerato esponente di spicco della cosca Megna di Papanice, al 34enne difeso dall’avvocato Tiziano Saporito, i pm della Dda Paolo Sirleo e Domenico Guarascio contestano anche il reato di estorsione in concorso con altri indagati.

Accompagnato in carcere, dopo la notifica del fermo, oggi Devona verrà interrogato da uno dei magistrati dell’Ufficio Gip/Gup del Tribunale di Crotone. I giudici Michele Ciociola e Romina Rizzo dovranno infatti decidere, una volta sentiti gli indagati fermati, sulla convalida dei fermo.

Antonio Nicoscia, sfuggito anch'egli al blitz, è ancora ricercato.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook