Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Pagliuso a Lamezia, gli avvocati di Scalise chiedono la nullità dell'interrogatorio
LA RICHIESTA

Omicidio Pagliuso a Lamezia, gli avvocati di Scalise chiedono la nullità dell'interrogatorio

di
lamezia, omicidio avvocato pagliuso, scalise, francesco pagliuso, Luciano Scalise, Catanzaro, Calabria, Cronaca
L'auto in cui è stato uccio l'avvocato Pagliuso

Si è svolto ieri mattina nel carcere di Terni, in rogatoria, l'interrogatorio di garanzia di Luciano Scalise, accusato insieme al padre Pino di essere il mandante dell'omicidio dell'avvocato Francesco Pagliuso. I legali di Scalise, gli avvocati Piero Chiodo e Antonio Larussa, hanno eccepito la nullità dell'interrogatorio di garanzia, in quanto il Gip non ha contestato gli elementi indiziari a carico dell’imputato, relativamente al conferimento del mandato omicidiario. Il giudice di Terni ha poi rimesso gli atti al Gip di Catanzaro, che adesso dovrà decidere se accogliere o meno le richieste dei legali di Luciano Scalise.

Secondo la Dda di Catanzaro l’omicidio Pagliuso, «fu commissionato perché era dagli Scalise ritenuto responsabile di aver agevolato e favorito il capo della cosca rivale Domenico Mezzatesta, sia nel processo che vedeva quest’ultimo, insieme al figlio Giovanni (classe 74, ndr) responsabile del duplice omicidio di Giovanni Vescio e Francesco Iannazzo» (soggetti legati a doppio filo alla cosca Scalise), sia nel periodo della latitanza di Domenico Mezzatesta (ritenuto il boss dell’omonima cosca), latitanza durante la quale veniva ucciso Daniele Scalise (il 28 giugno 2014), figlio di Pino e anch’egli elemento di spicco della sua consorteria».

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook