Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio in centro a Crotone, ai domiciliari il giovane indagato insieme al nonno
TRIBUNALE

Omicidio in centro a Crotone, ai domiciliari il giovane indagato insieme al nonno

di
Francesco Pezziniti, Giuseppe Cortese, Stefano D'Arca, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Viale Regina Margherita, la strada in cui è avvenuto l'omicidio

Va ai domiciliari Giuseppe Cortese, il 29enne accusato, insieme al nonno Francesco Pezziniti (77 anni), di concorso in omicidio per la morte di Stefano D'Arca. È quanto ha deciso questa mattina il tribunale del riesame di Catanzaro.

Il ragazzo era finito in carcere in seguito all'uccisione del 54enne che venne freddato con quattro colpi di pistola calibro 7,65 la notte tra il 7 e 8 marzo a pochi metri dal Bar Moka che apre sotto il porticato di viale Regina Margherita.

In precedenza, il gip di Crotone aveva disposto gli arresti domiciliari solo per Pezziniti per ragioni anagrafiche.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook