Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
CORTE DEI CONTI

"Multopoli" a Catanzaro, assolti il sindaco Abramo e il consigliere regionale Tallini

multopoli, multopoli catanzaro, Mimmo Tallini, Sergio Abramo, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Sergio Abramo

La Corte dei conti scrive una prima verità sulla vicenda giudiziaria denominata "Multopoli", che vede indagati i vertici della Polizia municipale, agenti e amministratori pubblici per aver beneficiato dell'annullamento illecito di sanzioni per le violazioni del codice della strada.

I giudici contabili hanno assolto il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, il consigliere regionale Mimmo Tallini e l'ex consigliere comunale del capoluogo calabrese Carlo Nisticò. Cessata la materia del contendere per l'ex assessore comunale alla Pubblica istruzione Stefania Logiudice.

Condanne al pagamento in via solidale e a titolo di dolo di 2.931 euro, invece, sono arrivate per il comandante della polizia municipale Antonio Giuseppe Salerno, Salvatore Tarantino, l'ex assessore al Personale Massimo Lomonaco, Luigi Sacco, Rocco Cristallo, Maria Teresa De Masi.

La Corte dei conti ha stabilito che "le evidenze investigative hanno dimostrato l'illecito interessamento dei soggetti coinvolti nella procedura di annullamento delle sanzioni e come ci sia stata una manipolazione anche postuma del preavviso mediante l'apposizione di correzioni o di giustificazioni anche con grafie diverse da quella degli agenti che avevano rilevato l'infrazione. Viene ampiamente dimostrato che l'attività di annullamento dei preavvisi non ha perseguito in alcun modo gli interessi pubblici ma quelli dei singoli contravvenzionati e dei politici amministratori che di volta in volta intercedevano per i loro sodali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook