Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
STRADA DELLA MORTE

Catanzaro, nuova Statale 106: la protesta arriva alla Cittadella

catanzaro, cittadella, protesta, statale 106, strada della morte, Antonio Bevilacqua, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Protesta statale 106

Due ore e mezza ci hanno impiegato i quattordici tir, accompagnati da un autobus e sette autovetture, che ieri mattina hanno imboccato la Statale 106 da Crotone alla volta di Catanzaro. Una sorta di dimostrazione plastica dei rischi e dei lunghi tempi di percorrenza a cui i mezzi pesanti, e non solo, sono sottoposti quotidianamente.

La lunga colonna di tir è stata scortata per tutto il viaggio da un corposo dispiegamento di forze dell'ordine - Polizia e Digos - a cui si sono aggiunti, al loro arrivo a Germaneto, anche gli agenti della Polizia municipale. «Durante il percorso - ha raccontato Antonio Bevilacqua, ingegnere e progettista - siamo stati sorpassati da un'autoambulanza che è stata scortata dalla polizia per evitare di incorrere in incidenti con i tir in transito».

È ciò che accade ogni giorno su quell'arteria che non a caso è stata ribattezzata “strada della morte”. Da qui la singolare manifestazione di protesta organizzata dalla Confartigianato Imprese Crotone e dal Comitato “Crotone Nuova 106 Adesso” alla quale ha aderito attivamente il sindacato autonomo Confael.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook