Lunedì, 27 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il traffico illecito di rifiuti in Bulgaria finito nelle mani della cosca di Cutro
L'INCHIESTA

Il traffico illecito di rifiuti in Bulgaria finito nelle mani della cosca di Cutro

Un filo diretto tra la Calabria e la Bulgaria per trasferire illecitamente i rifiuti. Non mancano gli affari legati allo smaltimento dei rifiuti nelle operazioni “Infectio” e “Core business” dirette dalle Dda di Catanzaro e Reggio Calabria, venute alla luce giovedì mattina con l'esecuzione di 27 misure cautelari a carico di altrettanti esponenti delle cosche Mannolo-Trapasso-Zoffreo di San Leonardo di Cutro e Commisso di Siderno.

Nell'ordinanza firmata dal gip Paola Ciriaco emerge la proposta di Pasquale Profiti a Giuseppe Benincasa (entrambi coinvolti nell'inchiesta) di trovare una ditta specializzata per «trasportare qualunque tipo di rifiuto in Bulgaria».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Catanzaro

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook