Domenica, 07 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Case di cura senza tamponi, i pazienti di Chiaravalle sono stati trasferiti a Catanzaro
COVID 19

Case di cura senza tamponi, i pazienti di Chiaravalle sono stati trasferiti a Catanzaro

di

I pazienti di Chiaravalle sono stati finalmente trasferiti a Catanzaro, dopo vari tira e molla, ma le loro vite continuano a venir meno come gli anelli di un rosario, così anche le strutture per anziani del lametino vivono le stesse ansie e preoccupazioni sebbene qui non si siano ancora registrati casi positivi al Covid19. Da questo scenario emergono ripetuti interrogativi: quante volte l'anno passano i Nas per i normali controlli di sicurezza? In preda all'emergenza quali misure rafforzative sono state attuate? Sapevamo del blocco delle visite da parte dei familiari già a partire dai primi di marzo, qualcuno lascia presagire che qualche eccezione è stata fatta senza capirne il grado di protezione, e anche la santificazione c'è sempre stata. Ma ad oggi mancano le cose più importanti per prevenire possibili focolai: i tamponi.

Questo il dato su cui occorre insistere, mantenendo alta la guardia, ed è strano costatare come l'assessore comunale alla salute e alla sanità Gianfranco Luzzo, volto noto del mondo della sanità regionale, non abbia finora fatto alcun cenno a tutela della città. «All'inizio abbiamo provveduto da soli sia alla raccolta delle mascherine che ad alcuni tamponi» raccontava il dottore Michele Garo alla Gazzetta del Sud circa 10 giorni fa, a seguito delle mancate risposte dell'Asp. La situazione non è cambiata di molto. Lo scorso 27 marzo, infatti, la governatrice Jole Santelli ha emanato l'ordinanza che prevede tamponi a tappeto «per tutti gli operatori sanitari, delle strutture pubbliche e delle strutture residenziali come le Rsa e le Rsm», ma a distanza di una settimana inoltrata dal Dipartimento Prevenzione di Catanzaro i tamponi non sono ancora stati inviati, ogni giorno col conta gocce e senza alcuna priorità per le strutture menzionate.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Catanzaro

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook