Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, gli occhi della Dia e del Ros sulle elezioni
SOTTO OSSERVAZIONE

Catanzaro, gli occhi della Dia e del Ros sulle elezioni

di
Agli atti dell’inchiesta Farmabusiness l’informativa sul voto nel capoluogo
comune catanzaro, elezioni, farmabusiness, inchiesta, Domenico Scozzafava, Domenico Tallini, Catanzaro, Cronaca
Lo storico Palazzo Blasco in piazza Matteotti ospita gli uffici della Procura della Repubblica

«Il prossimo anno ci saranno le elezioni a Catanzaro». L’invito a tenersi pronto alla campagna elettorale è dell’ex presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini ed è rivolto a Domenico Scozzafava, il 39enne antennista che secondo la Dda di Catanzaro sarebbe il trait d'union tra l’esponente di Forza Italia e il clan Grande Aracri di Cutro. L’intercettazione è contenuta nei 21 faldoni che compongono l’inchiesta Farmabusiness che ha portato all'arresto dell’ex assessore regionale per concorso esterno e voto di scambio. Il riferimento di Tallini è alle amministrative del 2017, ma quando viene intercettato al telefono con Scozzafava manca più di un anno all'apertura dei seggi. Eppure il 39enne non appare affatto sorpreso e replica pronto di aver già iniziato «a preparare la strada». Tallini apprezza e sottolinea che deve «portarsi avanti per la campagna elettorale». E che Scozzafava non abbia perso tempo a mettere in campo il suo gruppo per le amministrative lo conferma lui stesso. Poco tempo dopo in un messaggio a Tallini svela: «Ho organizzato un comitato di quartiere così mi preparo per le prossime elezioni ma mi serve un consiglio da te». «Quando vuoi» è la sintetica replica di Tallini.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook