Mercoledì, 04 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sbarco a Crotone, fermati tre sospetti “scafisti”
GUARDIA DI FINANZA

Sbarco a Crotone, fermati tre sospetti “scafisti”

Hanno raggiunto il suolo calabrese in barca a vela nella tarda serata di ieri. Tra i trentacinque migranti accolti da un pattugliatore della Sezione Operativa Navale della Guardia di finanza di Crotone che dipende dal Roan di Vibo anche tre sospetti scafisti. La Guardia di Finanza era stata allertata già nella prima mattinata di ieri da un velivolo del Corpo delle capitanerie di porto/Guardia Costiera in missione in ambito Frontex di controllo avanzato sul mare Jonio: al dispositivo di sorveglianza è stata segnalata un'imbarcazione a vela a una quarantina di miglia dal mare territoriale italiano, in navigazione con rotta verso le coste nazionali.

L’arrivo

L’imbarcazione è stata intercettata e fermata alle 19 e i finanzieri hanno trovato a bordo, nascosti sottocoperta, 32 migranti, tra cui una donna e due minori, di nazionalità iraniana e irachena e, al timone, tre moldavi, sospetti facilitatori. I militari hanno condotto sotto scorta la barca a vela al porto di Crotone, dove sono giunti attorno alle 22, per procedere, con l’aiuto delle autorità ed enti preposti, alle operazioni di identificazione dei migranti e quelle di assistenza sanitaria. Al momento dell’intercettazione la barca a vela stava navigando senza alcun problema apparente e i migranti, non visibili all’esterno, sono stati scoperti solo quando i militari saliti a bordo del natante, sono entrati sottocoperta. I presunti responsabili sono stati messi a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre l’imbarcazione è stata sequestrata. I migranti sono stati condotti nelle strutture di accoglienza.

L’attività della Guardia di Finanza posta in essere nell’ambito di un articolato dispositivo di interforze in cui, quale polizia del mare nazionale, orientata alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, ha in questo caso,lo scopo di interrompere le attività illecite e di colpire coloro, che, traendone ingente lucro, gestiscono e organizzano criminalmente l’ingresso clandestino di stranieri nel territorio nazionale e comunitario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook