Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Neonato “conteso” dai genitori nel Catanzarese. Il Tribunale: l’affido sarà condiviso
IL CASO

Neonato “conteso” dai genitori nel Catanzarese. Il Tribunale: l’affido sarà condiviso

di
La mamma ha solo 16 anni, il papà 18. Le rispettive famiglie erano arrivate ai ferri corti
neonato conteso, Catanzaro, Cronaca
Tribunale di Catanzaro

Ha un epilogo e una definizione in una sentenza emessa dal Tribunale di Catanzaro (prima sezione civile) la drammatica vicenda del neonato “conteso” fra i due giovanissimi genitori. Il collegio, presieduto dal giudice Antonio Giglio, ha deliberato l’affido condiviso del bambino, disponendone il collocamento a casa del nonno materno, dove la madre minorenne del piccolo risiede stabilmente. Si conclude con un intervento dell’autorità giudiziaria una vicenda delicata e dolorosa, che vedeva al centro un bambino in tenerissima età e due famiglie contrapposte. Una storia di dissidi e tensioni familiari approdata in Tribunale, dopo che il padre del bambino, durante una visita a casa dell’ex compagna, aveva prelevato il piccolo, portandolo con sé a casa sua, senza più riportarlo dalla madre, nonostante fra le parti vi fosse un accordo di scrittura privata, in base al quale era stato concordato che il bambino dovesse stare a casa con la mamma, con la possibilità per il papà di fargli visita tre volte a settimana. Per dieci giorni alla sedicenne è stato impedito di stare con il figlio, se non all’interno dell’abitazione dell’ex compagno, alla presenza del ragazzo, dei suoi familiari e del suo avvocato.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook