Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, arrestato il latitante Antonio Campisi. È ritenuto il responsabile del tentato omicidio di Signoretta
L'ALTRO BLITZ

Vibo, arrestato il latitante Antonio Campisi. È ritenuto il responsabile del tentato omicidio di Signoretta

A distanza di tre giorni dal blitz compiuto dai carabinieri del comando provinciale di Vibo che hanno catturato Salvatore Morelli e Domenico Tomaino
arresto latitante, vibo, Catanzaro, Cronaca
Antonio Campisi

A distanza di tre giorni dal blitz compiuto dai carabinieri del comando provinciale di Vibo che hanno catturato e arrestato i due latitanti Salvatore Morelli e Domenico Tomaino, un’altra operazione importante e’ avvenuta oggi. Ad essere stavolta protagonista di un altro blitz è stata la squadra mobile di Vibo Valentia insieme al Gico ed allo Scico della Guardia di Finanza, coordinati dalla Dda di Catanzaro dirette dal Procuratore Nicola Gratteri. L’operazione ha portato alla cattura ad Ardore Marina, località della costa ionica reggina, del latitante Antonio Campisi, 30 anni, di Nicotera, figlio del broker della cocaina Domenico Campisi, ucciso nel 2011 e legato al clan Mancuso.
Antonio Campisi è destinatario di un fermo di indiziato di delitto da parte dei Pm della Dda di Catanzaro, Antonio De Bernardo, e Annamria Frustaci. Campisi è ritenuto il responsabile del tentato omicidio di Domenico Signoretta avvenuto il 19 maggio 2019 a Ionadi nella frazione Nao.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook