Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crotone, 20enne in coma dopo il pestaggio: giudizio immediato per la minorenne
LA DECISIONE

Crotone, 20enne in coma dopo il pestaggio: giudizio immediato per la minorenne

Catanzaro, Cronaca
Un frame del video della brutale aggressione a Davide Ferrerio avvenuta la sera dell’11 agosto scorso in via Vittorio Veneto a Crotone
Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale dei minorenni di Catanzaro ha disposto il giudizio immediato nei confronti di M.P., la giovane accusata di concorso anomalo nel tentato omicidio di Davide Ferrerio, il ventenne di Bologna aggredito l’11 agosto 2022 nelle vie del centro di Crotone per un drammatico scambio di persona e attualmente in coma. Insieme alla ragazza, per lo stesso reato, sono imputate la madre ed il suo compagno, mentre l’autore materiale dell’aggressione, Nicolò Passalacqua, 21enne di Colleferro (Rm), deve rispondere di tentato omicidio.
 La ragazza, all’epoca dei fatti minorenne (ha compiuto 18 anni qualche giorno fa) è al centro della vicenda scaturita da un corteggiamento sui social da parte di un 31enne crotonese che, per dissimulare la sua identità, aveva utilizzato un falso profilo con il nome dell’ex fidanzato della giovane. Per questo motivo la madre della ragazza, A.P. di 41 anni, aveva organizzato una sorta di spedizione punitiva nei confronti dell’uomo invitandolo, con un messaggio fatto inviare dalla figlia 17enne, ad un incontro. L’11 agosto, quindi, madre e figlia si presentano all’appuntamento insieme ad altre persone tra le quali anche Nicolò Passalacqua, il giovane che poi sferrò calci e pugni a Davide Ferrerio riducendolo in fin di vita. Il 31enne, invece, riuscì a scampare all’aggressione perchè si rese conto delle intenzioni del gruppo che lo attendeva in centro e per sviarlo dalla sua persona inviò alla ragazzina un messaggio sul cellulare affermando di indossare una maglietta bianca. La stessa che casualmente indossava anche Davide Ferrerio. Il giovane bolognese in vacanza dai nonni di Crotone, venne dunque scambiato per il corteggiatore della 17enne e picchiato brutalmente da Nicolò Passalacqua. Il gip del Tribunale dei minorenni di Catanzaro, considerate le prove raccolte dalla Squadra Mobile di Crotone, ha disposto il giudizio immediato per la ragazza. L’udienza si terrà il 6 aprile 2023 davanti al Tribunale dei minori di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook