Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Catanzaro, caso Sant’Anna: la politica prova a fare rete
CONFERENCE CALL

Catanzaro, caso Sant’Anna: la politica prova a fare rete

di
Confronto tra i vertici della clinica a rischio blocco e i parlamentari calabresi: «Salvare la struttura rispettando le regole»
conference call, parlamentari, Sant'Anna Hospital Catanzaro, Antonio Soccorso Capomolla, Antonio Viscomi, Bianca Laura Granato, Dalila Nesci, Gianni Parisi, Massimo Misiti, oberto Occhiuto, Silvia Vono, Wanda Ferro, Catanzaro, Economia
Il centro specialistico Sant'Anna Hospital di Catanzaro

Il Sant’Anna chiama, la politica risponde e, mentre la struttura è in attesa di capire se i soggetti interessati riusciranno a scongiurare il rischio chiusura, i parlamentari calabresi hanno provato a fare rete per supportare la dirigenza. La conference call di ieri con Wanda Ferro, Bianca Laura Granato, Dalila Nesci e Massimo Misiti, Roberto Occhiuto, Antonio Viscomi e Silvia Vono è servita almeno a cristallizzare i risultati d’eccellenza raggiunti da una struttura che «non è in crisi, ma lo sarà se il rinnovo dell’accreditamento non si sbloccherà». Parola di Gianni Parisi perché il presidente del Consiglio d’amministrazione ha sfruttato l’occasione per ribadire una convinzione sulla quale lui non cede: «L’indagine della magistratura non ha nessuna rilevanza sull’attuale stato gestionale del Sant’Anna». E di «cortocircuito istituzionale» continua a parlare il direttore sanitario Antonio Soccorso Capomolla convinto che sullo sfondo ci sia «una mancanza di governance nei processi tra Asp e Regione». martedì si occuperà della questione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook