Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Elezioni Lamezia, Zizza (M5S), ricorso al Tar per far vincere la trasparenza
DECISIONE ATTESA

Elezioni Lamezia, Zizza (M5S), ricorso al Tar per far vincere la trasparenza

I giudici dovranno pronunciarsi sulla regolarità del voto di sette mesi fa
elezioni, lamezia terme, ricorso al tar, Silvio Zizza, Catanzaro, Politica
La sede del Tar Calabria di Catanzaro

«Il mio ricorso non è incentrato ad eventualmente entrare in Consiglio comunale, del quale ovviamente ne sarei onorato, ma esclusivamente per quei principi e valori così importanti, come la onestà, la trasparenza e di conseguenza, la regolarità del voto, tra l’altro in una città, in un Comune, sciolto tre volte per infiltrazioni mafiosi e simili, ma tant’è... e anzi vado oltre, mi sarei aspettato invece di difendersi, da parte del sindaco, e di qualche altro già candidato a sindaco, un appoggio incondizionato (lo ha fatto solo Piccioni), per amore della verità e della legalità, ma ciò non è avvenuto, fa nulla». Lo ha affermato il già candidato a sindaco di Lamezia Terme del Movimento 5 Stelle, Silvio Zizza, alla vigilia della pronuncia del Tar Calabria sul ricorso avanzato dagli ex candidati a sindaco per la città di Lamezia, Massimo Cristiano e Silvio Zizza.

Oltre ad aver esposto la cronistoria dei fatti, Zizza ha evidenziato che «il Tar attraverso una sua ordinanza del 19 maggio 2020, ammise il ricorso dei 5 stelle e quello delle liste civiche di Cristiano alla verificazione sulle circostanze indicate appunto dai ricorrenti, e affermò: “Rilevato che i ricorrenti denunciano una serie di illegittimità, le quali, ove accertate, imporrebbero l’annullamento degli atti avversati ed il rinnovo totale o parziale delle operazioni elettorali”». Inoltre, «le illegittimità denunciate dai ricorrenti, hanno trovato puntuale riscontro nella relazione depositata presso il Tar della Calabria, dalla Prefettura che è stato l’organo verificatore delegato dallo stesso Tar. Infatti il verificatore/Prefettura, nella sua relazione finale dopo le operazioni di verificazione svolte, conclude dicendo: “Si da atto in questa sede che quasi ogni incongruenza, errore o vizio dedotto nei ricorsi introduttivi, ha trovato riscontro nell'esame dei verbali e ove si sia proceduto in tal senso, nel riconteggio delle schede”». Infine, Zizza ha risposto «alle esternazioni del Sindaco attuale di Lamezia Terme e del suo entourage, che in questi giorni hanno detto ai più, che sono sereni e che il voto è valido! Intanto, la sentenza ancora deve uscire, come lo fanno a sapere, va be magari sono dei “maghi”… e se non sono dei “maghi”, la sicurezza del sindaco e dei suoi, da dove deriva, forse dal fatto che non conosce questi risultati o dalla mancanza che la sua elezione sia “macchiata” da tali discrasie».

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook