Lunedì, 18 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Catanzaro, accreditamento Sant'Anna Hospital: la soddisfazione di Vono (IV)
SANITA'

Catanzaro, accreditamento Sant'Anna Hospital: la soddisfazione di Vono (IV)

"Discutere di sanità nelle sedi istituzionali corrette - afferma la senatrice di Italia Viva - è la premessa per garantire il fondamentale diritto alla salute"
accreditamento, catanzaro, sant'anna, Silvia Vono, Catanzaro, Politica
Silvia Vono

“Dopo aver portato in Senato la questione del Sant’Anna Hospital di Catanzaro intervenendo direttamente in aula per proporre e richiedere una soluzione in emergenza al commissario della sanità calabrese e l’incontro di giovedì scorso insieme alla collega Parente, Presidente della Commissione Sanità, con la partecipazione diretta della d.ssa Latella, che ringrazio personalmente, l'ASP di Catanzaro ha deliberato favorevolmente per l'accreditamento della struttura con le necessarie prescrizioni". E' quanto afferma Silvia Vono, senatrice di Italia Viva. 

"Ora tutto è nelle mani del commissario Longo a cui tocca concedere, di concerto con la dirigenza regionale del dipartimento tutela della salute, il definitivo accreditamento. Ciò permette alla clinica di continuare ad erogare i servizi di prestazione specialistica di cardiochirurgia, in convenzione, ai cittadini calabresi e provenienti anche da altre regioni permettendo una mobilità attiva che rovescia il paradigma della cd. malasanità calabrese. La Calabria ha bisogno di competenze e professionalità come quelle presenti all’interno del Sant’Anna ma è necessario valorizzare anche i professionisti preparati all’ interno delle strutture pubbliche che, per l’assenza di un’accurata gestione amministrativa e sanitaria e di una rete territoriale coordinata, non sempre hanno modo di emergere ed essere riconosciuti senza poter garantire la qualità dei servizi e le cure adeguate ai cittadini".

"Discutere di sanità nelle sedi istituzionali corrette - conclude la Vono - è la premessa per garantire il fondamentale diritto alla salute ed è necessario che ognuno, a cominciare dalla politica, cominci a ragionare seriamente intravedendo nella percentuale di risorse dedicate alla sanità regionale opportunità di sviluppo per la medicina territoriale, la ricerca e l’occupazione".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook