Sabato, 04 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il Comune di Vibo a “caccia” di aule scolastiche. Su quattro offerte tre sono state ammesse
STRUTTURE

Il Comune di Vibo a “caccia” di aule scolastiche. Su quattro offerte tre sono state ammesse

di
Corsa contro il tempo per reperire locali in cui sistemare mille e 500 alunni
aule scolastiche, vibovalentia, Alfredo Santini, Domenico Libero Scuglia, Lorena Callisti, Catanzaro, Politica
L’ing. Lorena Callisti e il dirigente del Comune di Vibo Domenico Libero Scuglia

Almeno 1500 studenti ancora senza una classe. Il tempo dello sgombero si avvicina per i dirigenti scolastici delle due più grandi scuole elementari e medie della città senza alcuna certezza per studenti e famiglie.
Un solo dato è certo: i lavori di adeguamento sismico, efficientamento energetico e non solo che interesseranno la sede centrale dell’Istituto comprensivo Don Bosco, la scuola media Garibaldi e l’Istituto Murmura-Trentacapilli, terranno gli allievi lontani dalle rispettive aule per tutto il prossimo anno scolastico e non soltanto.
Dove saranno ospitati, in quali locali – ammesso che ve ne siano – non è ancora dato saperlo. Anche se ieri un passo in avanti è stato fatto, nell’ambito di una valutazione complessiva che, alla fine, dovrà essere il primo cittadino a fare. Ebbene, il dirigente Domenico Libero Scuglia, segretario generale dell’Ente, alla presenza degli ingegneri Alfredo Santini e Lorena Callisti, ha proceduto all’apertura dei plichi contenenti le offerte dei privati, proprietari degli immobili che potrebbero ospitare le scuole.
Quattro le offerte pervenute, ma solo tre i plichi arrivati nei termini prescritti dalla legge.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook