Martedì, 18 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE C

La Vibonese preannuncia ricorso contro la maxi multa

di

La Vibonese non ci sta e ha preannunciato reclamo contro la maxi multa inflitta dal giudice sportivo per la pallonata che ha colpito l'arbitro Pasciuta di Ravenna nel concitato dopo partita contro il Rieti. Il club rossoblù considera eccessivi i 10 mila euro di multa inflitti per colpa del direttore di gara che nel referto avrebbe “forzato” la mano parlando di “violenta pallonata”.

Le immagini però lo smentiscono clamorosamente e la pallonata finita sulla testa dell'arbitro e lanciata non si sa da chi non sembra avere la forza necessaria a creare le conseguenze descritte dal fischietto.

Per questo motivo la Vibonese ha deciso di ricorrere contro il provvedimento e, allo stesso tempo, inoltrerà reclamo anche contro il doppio turno di squalifica di Altobello e Bubas con un apposito dossier che ricostruisce i “gravi” errori commessi da Pasciuta durante Vibonese-Rieti.

E mentre in città non si discute di altro, Nevio Orlandi prova a resettare tutto e a pensare solo all'impegno di campionato in programma domani pomeriggio (fischio d'inizio alle ore 14.30) in casa della Sicula Leonzio. Sarà il terzo impegno settimanale per un tour de force che fin qui ha regalato più delusioni che soddisfazioni alla squadra rossoblù.

«È vero – dice Orlandi - questi sono i numeri. Adesso abbiamo questo ulteriore banco di prova su un campo “tosto” però noi non saremo da meno e affronteremo questa gara con la solita serenità che ci contraddistingue».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook