Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Arte contemporanea, premio Limen a Vibo: le foto della cerimonia

di

Rispettando un rituale ormai consolidato, anche la decima edizione del Premio Internazionale Limen Arte, mostra di arte contemporanea inaugurata lo scorso 22 dicembre, si è conclusa con l’assegnazione dei premi agli artisti vincitori.

Una cerimonia, svoltasi nella sede dell’ente camerale promotore dell’evento, a cui ha preso parte il presidente Sebastiano Caffo affiancato dalla responsabile della Comunicazione Rosanna De Lorenzo, Daniela Rambaldi e Giuseppe Lombardi rispettivamente amministratore delegato e vicepresidente della Fondazione culturale Carlo Rambaldi a cui quest’anno è stata affidata la direzione artistica del prestigioso appuntamento.

"L'arte degli effetti speciali" è stata la tematica ispiratrice per i partecipanti che attraverso le loro opere hanno dovuto dimostrare la padronanza e la conoscenza delle tecniche, della creatività e dell'artigianalità che servono a rendere sensazionali immagini e prodotti del mondo dell'intrattenimento, dello spettacolo e della cinematografia e allo stesso tempo le evoluzioni scientifiche legate al mondo della meccatronica. Per la categoria junior ad aggiudicarsi i premi realizzati dal maestro vibonese Antonio La Gamba sono stati Angelo Grandinetti con l’opera “Mano di King-Kong”, Giorgio Cicero per l’opera “Pinocchio” e Michelle Cudicio per l’opera “Miutazione”.

Un riconoscimento è andato, invece, agli espositori senior, professionisti affermati che negli ultimi tre giorni hanno tenuto interessanti workshop formativi per i giovani del territorio: Leonardo Cruciano, Dorina Forti, Giorgio Giorgioni, Daniele Procacci e Sergio Stivaletti. Assoluta novità dell’edizione 2018 del Premio Limen è stato il conferimento di borse di studio a ragazzi calabresi che si sono distinti per il loro talento: Angelo Lo Torto, Giovanni Galati , Maria Vigliarolo, Kevin Di Bruni, Alessia Audino. Un’opportunità che la Camera di Commercio ha voluto offrire per permettere loro di conoscere da vicino un mondo inusuale e attrattivo in cui potrebbero delinearsi anche future possibilità lavorative.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook