Giovedì, 21 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Monterosso Calabro, in scena la prima del corto contro il bullismo: le foto dal set

Sarà il cineteatro Garden di Rende ad ospitare, domani sera alle 19:30, la presentazione ufficiale del cortometraggio “Francesca” girato nei giorni scorsi a Monterosso Calabro. Ispirato ad una storia vera, il film-scritto da Manuela Capalbo, diretto da Enzo Carone e prodotto da Pasquale Arnone- tratta la problematica del bullismo, piaga sociale che anche la settima arte può aiutare a sconfiggere. Il piccolo borgo angitolano, oltre ad offrire la splendida ambientazione per le riprese, ha offerto soprattutto la propria preziosa collaborazione nel lanciare il messaggio di forte valenza socio-educativa a cui il cortometraggio è finalizzato.

La causa del corto è stata sposata, altresì, da due stelle del grande e del piccolo schermo, Tony Sperandeo e Barbara Bacci, i quali hanno portato nel film la propria esperienza. In particolare, Tony Sperandeo ha interpretato, con il rigore e lo spessore che gli sono propri, il ruolo del maresciallo Salvo Santacroce; Barbara Bacci si è calata in modo straordinario nei panni della madre della ragazza bullizzata, imprimendo al suo personaggio un’espressività disarmante, che ha reso ancor più forti le emozioni suscitate dal racconto.

D’eccellenza pure il resto del cast artistico: Francesca Pecora (nella parte della ragazza presa di mira dai bulli), che ha rimarcato la sua professionalità, non essendo nuova ai set; Vito Depace, alla sua prima esperienza nel mondo della settima arte, che a soli 13 anni ha dimostrato un talento innato, tanto da essere stato scelto dal regista per interpretare il bullo (ruolo da co-protagonista); Marcello Arnone, veterano del cinema e della Tv, impeccabile nelle vesti di sindaco; Barbara Bruni e Antonio Conti, valore aggiunto al panorama cinematografico italiano, rispettivamente nella parte di giornalista e di carabiniere.

Accanto ai big del cinema, ha recitato praticamente tutta la popolazione monterossina. Alcune persone del luogo sono state scelte come figuranti speciali (Lucas Farina, Ferdinando Ceravolo, Antonio Lampasi, Francesco Simonetta, Nazzareno Liotti, Francesca Galati e la banda musicale Santa Cecilia). L’ottima riuscita del lavoro è dipesa anche dall’impegno del cast tecnico, nel quale Pasquale Arnone e Enzo Carone hanno voluto professionisti di spicco: Antonio Caracciolo, detto Lupin (macchinista e capo elettricista); Carlo Russo (aiuto macchinista); Davide Di Rito (fonico); Giuseppe Capalbo e Vincenzo Zicaro (per Calabria Droni-aereo video); Salvatore Tambato (fotografo di scena); Francesco Perri (musiche); Manuela Capalbo (autrice del soggetto e costumista); Katia Cutrullà, Ornella Buccinnà, Vittorio Pittella e Maria Teresa Salatino (trucco e parrucco).

Domani sera al “Garden” la prima proiezione del film, alla presenza di Tony Sperandeo, Barbara Bacci e tutto il cast. L’evento- curato dal produttore Pasquale Arnone, nonché dalla Società Generale Cristiana di Mutuo Soccorso e dall’associazione Kiwanis (co-produttrici del corto)- vanterà il patrocinio dei Comuni di Cosenza e di Monterosso Calabro. Dopo la visione del cortometraggio vi sarà il dibattito con Antonio Giacomo Lampasi (sindaco di Monterosso Calabro), Mario Occhiuto (sindaco di Cosenza); Arcangelo Badolati (giornalista e scrittore); Loriano Lotti (esperto fenomeno bullismo); Davide Carpino (attore teatrale); Antonio De Rose (cantante e imitatore); Giuseppe Critigno (presidente Calabria FCFC). La serata sarà condotta da Franchino Perri e Marco Tiesi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook