Mercoledì, 20 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca 'Ndrangheta, L'arresto di Gallace. Si nascondeva in un bunker con 35mila euro in contanti - VIDEO

'Ndrangheta, L'arresto di Gallace. Si nascondeva in un bunker con 35mila euro in contanti - VIDEO

Cosimo Damiano Gallace, esponente di spicco dell'omonimo clan di Guardavalle, è stato arrestato questa notte dai carabinieri del Nucleo investigativo del Comando di Catanzaro.

Gallace, come riferito dal tenente colonnello Roberto Di Costanzo, è stato localizzato all'interno di un complesso di un'azienda dedita alla produzione di calcestruzzo nel comune di Isca sullo Ionio.

All'arrivo dei militari era insieme alla famiglia, moglie e figlia, e ha cercato di nascondersi all'interno di un bunker scoperto a seguito di un'approfondita perquisizione. Il bunker era nascosto all'interno di un'intercapedine ricavata su una falsa parete la cui porta si apriva azionandola premendo un pomello girevole presente su un'attaccapanni presente sulla specchiera che era sopra questa porta.

All'interno del bunker Gallace aveva un trolley con 35 mila euro in contanti, un tablet, varie schede telefoniche ancora non attive, telefoni cellulari. Non ha opposto resistenza e si è consegnato ai carabinieri. Ora dovrà scontare una pena a 14 anni di reclusione per associazione di tipo mafioso quale reggente della cosca Gallace.

I Gallace oltre ad operare a Guardavalle gravitano in altri comuni del basso Ionio catanzarese e dell'alto Ionio reggino. Ha ramificazioni a Nettuno nel Lazio ed in altre città del Nord e Centro Italia.

"Abbiamo dato un segno di forza da parte dello Stato - ha affermato Di Costanzo - e della giustizia".

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook