Domenica, 18 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Asp di Catanzaro, commissari al lavoro: caccia a imboscati e fannulloni
I CONTROLLI

Asp di Catanzaro, commissari al lavoro: caccia a imboscati e fannulloni

di
asp catanzaro, assenteismo, commissari straordinari, lavoro, sanità, Catanzaro, Calabria, Cronaca
L'Asp di Catanzaro

Il nuovo anno inizia all’insegna della riorganizzazione interna per l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro. Il pachidermico ente vanta, infatti, un contingente di personale pari a circa 3.800 unità, distribuite nei diversi distretti e nei numerosi presìdi assistenziali dislocati in ogni angolo della provincia.

Divenuti di difficile controllo non solo per l’elevato numero - si legge sulla Gazzetta del Sud in edicola - ma, soprattutto, per la lontananza dalla sede amministrativa di Madonna dei Cieli. Ed è questo il fine dichiarato dalla recente circolare interna emanata dai commissari straordinari nominati alla guida dell’ente, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose disposto dal ministero dell’Interno.

Entro venerdì tutti i dipendenti dovranno rispondere alla “chiamata” dei commissari straordinari indicando la propria qualifica, la sede di lavoro e le attività svolte. Un piano davvero capillare che sta passando al setaccio tutto il personale dell’Asp impiegato in ogni singola struttura semplice o complessa, in ogni unità operativa e in ogni singolo ufficio, con lo scopo di individuare e rimuovere le sacche di inefficienza nate all’ombra di un controllo spesso troppo blando e sfruttando la lontananza dagli organi di gestione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook