Domenica, 07 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il delitto di Paravati, il cugino va ai domiciliari: non regge l'accusa di omicidio volontario
IL GIP

Il delitto di Paravati, il cugino va ai domiciliari: non regge l'accusa di omicidio volontario

omicidio, paravati, Francesco Palmieri, Nicola Polito, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Francesco Palmieri

Il gip di Vibo Valentia ha concesso gli arresti domiciliari a Nicola Polito, 33 anni di Paravati di Mileto. Non ha retto l'accusa di omicidio volontario a suo carico.

Il giovane veniva indicato come l'esecutore materiale della morte del cugino, Francesco Palmieri, 27 anni, anche lui di Paravati, avvenuta la sera dell'1 aprile scorso intorno alle 22,30.

Il gip, inoltre, non ha convalidato il fermo ed ha derubircato l'accusa di omicidio volontario in omicidio scaturito da altro reato. In sostanza Francesco Palmieri sarebbe stato ucciso accidentalmente durante una colluttazione tra il Polito ed altra persona sulla quale gli inquirenti stanno indaganto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook