Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
MILETO

Natuzza Evolo, ora si completi l’opera consacrando la grande chiesa di Paravati

di
beatificazione Natuzza Evolo, causa beatificazione natuzza, chiesa paravati, natuzza evolo, Catanzaro, Calabria, Società
Natuzza Evolo

La strada che si spera porti al più presto alla beatificazione di Mamma Natuzza la settimana scorsa ha vissuto due momenti davvero significativi.

Il primo è stato, dopo il via libera del Vaticano, l’editto pubblicato il 20 febbraio scorso in tutte le chiese della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea dal vescovo monsignor Luigi Renzo in cui vengono sottolineate le virtù di Fortunata Evolo.

Il secondo momento è stato l’insediamento del Tribunale diocesano, i cui componenti complessivamente quattro (don Francesco Vardè, don Francesco Sicari, monsignor Saverio Di Bella e Francesco Reda) sono stati presentati dal presule e dal postulatore don Enzo Gabrieli nel corso di una conferenza stampa che si svolta a Palazzo San Paolo venerdì scorso.

L’occasione giusta, dunque, per tentare di sanare ogni tipo di contrapposizione e di arrivare al più presto all’apertura al culto della grande chiesa dedicata al Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, completata da tempo e che aspetta solo di diventare un luogo di preghiera e di incontro dei tanti pellegrini che ogni giorno giungono a Paravati di Mileto.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook