Domenica, 27 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tre vittime di Coronavirus nella notte fra la casa di cura di Chiaravalle e Cutro
CATANZARO

Tre vittime di Coronavirus nella notte fra la casa di cura di Chiaravalle e Cutro

di

Sono due le donne ospiti della casa di riposo della Domus Aurea di Chiaravalle morte nel corso della notte.

Sale così a quattro il numero delle vittime per Coronavirus registrate nelle ultime ore a Catanzaro (tre al Pugliese Ciaccio e una nella casa di cura di Chiaravalle). Alle due anziane si aggiungono il parrucchiere di Strongoli e un’altra persona di Cutro. Gli ultimi decessi portano a 29 il numero delle persone decedute in Calabria a causa delle conseguenze del contagio da Covid-19.

La prima donna morta stanotte è una 91enne di Soverato ricoverata al Pugliese Ciaccio di Catanzaro e l'altra anziana rimasta nella struttura di Chiaravalle e originaria di Cardinale. Nel comprensorio è emergenza sanitaria. Si attende da un momento all'altro il trasferimento dei degenti negativi al tampone in altri ospedali dell'Asp catanzarese.

Soverato, quindi, piange la sua prima vittima di coronavirus. Le condizioni della donna non destavano inizialmente preoccupazione, ma si sono poi aggravate improvvisamente nella notte senza lasciarle scampo.

Quella della Domus Aurea è una vicenda dai contorni poco nitidi sulla quale sembrano essere pronti ad accendersi i fari delle autorità competenti alla verifica delle procedure di sicurezza attuate per tutelare i pazienti all'interno della struttura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook